Archivio

Archivio Febbraio 2016

C’è tempo…

3 Febbraio 2016 Nessun commento

il mondo, anzi la gente che lo abita può catalogarsi in mille modi, per me conta solo uno.

Esistono quelli che ascoltano “c’è tempo” di Fossati e si sentono trafitti da mille aghi, vogliono piangere, ma anche sorridere, correre, ma anche staresene rannicchiati in un angolo. Quelli che leggendone il testo pensano che la parola di Dio è più facile che sia così che non quella del vecchio testamento.

Esistono quelli che ne analizzano ogni piccola parola ed ogni parola è un passo con il padre quando non tremava e non piangeva al telefono; ogni frase è una madre ti porta a scuola, un fratello che per qualche secondo gioca con te, una pallina gialla fatta rimbalzare miliardi di volte contro il muro. Ogni verso contiene un mondo ed ogni mondo ne contiene altri mille e per ciascuno dei mille ci sono miliardi di ricordi di vite presenti, passate e future.

Perchè quando leggi una cosa del tipo:

“C’è un tempo bellissimo tutto sudato
una stagione ribelle
l’istante in cui scocca l’unica freccia
che arriva alla volta celeste
e trafigge le stelle
è un giorno che tutta la gente
si tende la mano
è il medesimo istante per tutti
che sarà benedetto, io credo
da molto lontano
è il tempo che è finalmente
o quando ci si capisce
un tempo in cui mi vedrai
accanto a te nuovamente
mano alla mano
che buffi saremo
se non ci avranno nemmeno
avvisato. ”

allora non puoi rimanere lo stesso e se rimani lo stesso allora appartieni all’altra metà (magari) del mondo.

E così a Corrado e Carla che un giorno mi chiederanno: “Papà, cos’è l’amore?”  Io risponderò che l’amore è trovare una persona che ascolti e senta “C’è tempo” di Fossati.

Se non me lo chiederanno,  (come probabilmente sarà), mi limiterò a far suonare la canzone, sperando che si sentano trafitti, beati e malinconici, tristi e pieni di vita.

 

Categorie:Argomenti vari Tag: