Archivio

Archivio Giugno 2006

Ultimo minuto…

27 Giugno 2006 4 commenti


c’è sempre un ultimo minuto, qualcosa di magico e indescrivibile come una specie di clessidra la cui sabbia si è cristallizzata.
L’ultimo minuto di un incontro, l’ultimo minuto prima di una partenza, l’ultimo minuto prima di rimuovere un ricordo, una paura…un fantasma.
L’ultimo minuto quando sei da solo, davanti ad un pallone e di fronte hai uno come te, che vorresti distruggere, ma che nell’istante immediatamente successivo, a quell’ultimo minuto, ti diviene fratello, amico , compagno, accomunato in un delirio senza parti.
Il pupone l’ha fatto, l’ha tirato lì, in quell’angolo in alto alla destra del portiere, niente cucchiai, forchette nè coltelli, ma una botta, forte, al centro del suo personale destino…
Mi chiedo se davvero un ultimo minuto sia fatto di sessanta secondi, o se la relatività del tempo fa sì che certi ultimi minuti siano destinati a durare un’eternità.
Forse è il ricordo che li perpetua e, volenti o nolenti, sia che si tratti di un ultimo minuto di gioia, sia che si tratti di disperazione, siamo condannati a viverlo e riviverlo fino allo sfinimento, quasi che ci debba compensare (in alcuni casi ri-compensare), di tanto tempo grigio prima e di altrettanto tempo grigio a venire, dove grigio è = a mancanza di emozioni (belle o brutte che siano).
Il mio ultimo minuto, quello di chi parte, quello di chi arriva, quello di chi prende la rincorsa e….mi regala, come ieri, un’esultanza muta.

p.s. a me Del Piero mi sta comunque simpatico:)

p.p.s. la Costituzione è salva…ora non resta che applicarla.

Categorie:Senza categoria Tag: ,

Il sogno…

13 Giugno 2006 9 commenti


e si, un pò di retorica me la voglio concedere, iniziano i mondiali e anche chi come me non segue il calcio, (ricordate la storia della sentenza Bosman:) ), si incolla alla Tv per seguire la gesta dei nostri viziatissimi eroi, decidendo per un mese di mettere da parte il proprio senso critico, la razionalità e tutto il resto e di gettarsi nell’inseguimento del sogno collettivo: IL MONDIALE!!! Esordio dell’Italia, in casa Cioffi siamo schierati con la seguente formazione: Marco Cioffi sul divano di destra, Pino centro divano avanzato e il sottoscritto centro divano difensivo. Nel secondo tempo ottimo innesto del redivivo Marinelli al bracciolo laterale. Alla fine è 2 a ZERO, un risultato di tutto rispetto. Dopo cinque minuti già avevo perso la voce, ma per un pò tutti i pensieri si sono dissolti nell’inseguimento dell’italico pallone. E voi? Come è andato il Vs "sogno azzurro?". Mondialmente Vs

Categorie:Argomenti vari Tag: